Opinioni/Prodotti/Salute

Le e-cig nel “Report on the global tobacco epidemic 2019” dell’OMS

Per l’OMS – Organizzazione Mondiale della Sanità, il fumo rimane sempre un tema di fondamentale importanza ed è per questo che anche quest’anno è stato pubblicato WHO report on the global tobacco epidemic 2019. L’obiettivo del documento è quello di tracciare una mappatura, a livello globale, della dipendenza da tabacco e di come i singoli stati cercano di arginare e contrastare il fenomeno.

Quest’anno la relazione ha dedicato un focus sui sistemi di rilascio elettronico della nicotina, ovvero sulla quella categoria di prodotti alternativi al tabacco definiti in inglese ENDS: Electronic Nicotine Delivery Sistems, che comprende anche le sigarette elettroniche.

In relazione a questi prodotti, l’OMS ha specificato che prima di classificarli è necessario chiarire la questione dei rischi sulla salute. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità sarebbe davvero superficiale e semplicistico risolvere la questione attraverso conclusioni affrettate. Infatti, da una parte si tratta di una categoria di prodotti vasta ed eterogenea; dall’altra si tratta di dispositivi ancora molto giovani, per cui non sono ancora complete le ricerche sugli eventuali effetti collaterali nel “lungo periodo”.

Per questo, anche se per l’OMS gli ENDS sono indubbiamente meno nocivi delle sigarette tradizionali, non è possibile definirli come “innocui”. E l’analisi ha disposto che per pronunciarsi sul loro potenziale uso come strumento di cessazione è necessario portare avanti le ricerche. Solo dei risultati concreti potranno dare risposte definitive.

Nel frattempo, però, l’OMS, nell’impossibilità di stabilire con precisione il livello di rischio degli ENDS per la salute umana, ha dovuto necessariamente categorizzarli, a livello regolamentare, come prodotti nocivi. In particolare, secondo l’OMS, gli ENDS potrebbero essere classificati come prodotti del tabacco, come prodotti che imitano il tabacco o come una categoria specifica.

In altre parole, senza le dovute certezze in termini di rischi per la salute, è impossibile per gli l’Organizzazione Mondiale della Sanità classificare gli ENDS come prodotti utili per smettere di fumare. Tale definizione, infatti, potrebbe compromettere i passi avanti fatti sul controllo del tabacco.

E se, al momento, l’OMS ha valutato che sussistono diverse prove a supporto della validità di tali prodotti, ha preso in considerazione anche le tesi negative sugli stessi. Ad esempio, viene sottolineato il possibile effetto “gateway” specialmente in riferimento ai più giovani. Oppure viene criticata la tassazione inferiore al tabacco, perché potrebbe compromettere le politiche antifumo.

Tuttavia, in attesa di giungere ad una tesi definitiva, l’OMS ha specificato la necessità di distinguere, in materia di prodotti alternativi al tabacco tra vaporizzatori e riscaldatori di tabacco. Dal momento che si tratta di due tipologie completamente distinte. Entrambe possono contenere nicotina, ma, in più, i dispositivi Heat not Burn contengono anche tabacco. Dunque, anche se alcune aziende tendono a minimizzarne gli effetti collaterali equiparandoli agli ENDS, le due categorie di prodotti non vanno in alcun modo assimilate, così come i loro effetti sulla salute.

Leggi anche: “Il tabacco ti toglie il respiro”: l’Italia del NO TOBACCO DAY 2019

Per concludere, dunque, secondo l’OMS, prima di potersi pronunciare in maniera definitiva sull’utilizzo degli ENDS come strumento per smettere di fumare è necessario approfondire la ricerca scientifica per chiarirne l’impatto sulla salute umana.

Ludovica Palmieri

One thought on “Le e-cig nel “Report on the global tobacco epidemic 2019” dell’OMS

  1. Pingback: USA: l’e-cig diventa il nuovo capro espiatorio nella crociata a protezione della salute pubblica | AgiVapeNews

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...