Prodotti/Tabacco

Roma, tabaccai in piazza per regole su prodotti innovativi e cannabis

Grande partecipazione ieri a Roma per la manifestazione “Salviamo il tabaccaio” organizzata dalla Federazione Italiana Tabaccai. Un’iniziativa che ha visto il coinvolgimento non solo degli addetti ai lavori ma che ha suscitato l’interesse dei rappresentanti delle Istituzioni tra cui Antonio Tajani, Presidente del Parlamento Europeo il quale ha parlato dei tabaccai come di un “presidio di legalità sul territorio dal momento che a un’insegna di un tabaccaio corrisponde la certezza che in quel luogo sono venduti prodotti legali dello Stato e non prodotti di contrabbando”.

La manifestazione è stata l’occasione per ribadire i punti di criticità e per ribadire le istanze che il presidente Nazionale della Federazione Italiana dei Tabaccai Giovanni Risso, ha rilanciato con forza. In primis, la richiesta di un confronto con lo Stato. Richiesta che, nonostante i tabaccai facciano parte di una rete statale, continua a rimanere sospesa senza una risposta.

Gli argomenti in questione, invece, riflettono la necessità di un aggiornamento su temi caldi: dal contrabbando alla richiesta di revisione dell’aggio sulle sigarette (fermo al 1992), fino ai prodotti di nuova generazione. Nella revisione dell’aggio (il profitto lordo del tabaccaio), secondo il presidente Giovanni Risso, “va considerata la svolta epocale del settore del tabacco dove, a fronte dell’avvento del tabacco riscaldato, il consumo di quello tradizionale sta scendendo. Lo Stato – ha continuato Risso – ha dimostrato di puntare su questi prodotti dimezzandone l’imposta di consumo, ma a questa riduzione della fiscalità non ha fatto seguito alcun vantaggio per i tabaccai. Questi ultimi, inoltre, sono penalizzati dalla riduzione del prezzo al pubblico di tali prodotti”. Un discorso a parte, poi per il tema Cannabis legale. Secondo Risso “lo Stato deve regolamentarne l’uso e la vendita, chiarendo se si tratta o meno di una droga e, se non lo è, a quali condizioni può essere venduta.”

Di contro, il senatore della Lega Massimiliano Romeo, si è reso disponibile a favorire un’interlocuzione tra la Federazione Italiana dei tabaccai e la politica, intesa sia come Governo, sia come Parlamento – in particolare con il Sottosegretario Garavaglia e le Commissioni Finanze e Bilancio. Inoltre, Romeo si è detto favorevole a una maggiore chiarezza nel settore della cannabis “light” dove attualmente mancano regole adeguate e si è espresso favorevolmente all’estensione della flat tax ai tabaccai.

A conclusione dell’evento, è intervenuto il Presidente dei Tabaccai Europei, l’austriaco Peter Schweinschwaller, il quale ha riscontrato nei problemi sollevati dalla FIT gli stessi con cui devono confrontarsi i tabaccai di tutta Europa e si è impegnato a portare le istanze italiane presso le istituzioni europee.

 Presenti tra gli altri, Il deputato della Lega Riccardo Molinari, il Presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, il Presidente della Federazione francese dei tabaccai, e il Sottosegretario al MEF – con delega ai giochi – Alessio Villarosa che si è limitato a salutare e a affermare che: “è giusto manifestare per dare voce alle proprie esigenze.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...