Policy/Prodotti/Salute

Il mercato italiano degli NGP fa gola ai grandi player internazionali. E anche Juul sbarca in Italia

Non è solo la legislazione (ora) favorevole ad attrarre i brand globali ad entrare nel mercato italiano. Il cambio di rotta governativo, con la drastica riduzione della tassazione sui liquidi per e-cig e sul tabacco riscaldato (i cosiddetti NGP – prodotti di nuova generazione) ha infatti sicuramente fatto respirare i produttori di liquidi nazionali, oltre ad aver fatto tirare un sospiro di sollievo a quelle multinazionali del tabacco che, tra sigarette elettroniche e riscaldatori di tabacco, avevano puntato in passato al mercato italiano, nonostante l’onerosa tassazione.

E sicuramente non è un caso che proprio ora si affacci al mercato italiano Juul Labs, dopo il successo negli States, dove ha conquistato tre quarti del mercato delle sigarette elettroniche in soli tre anni, e dopo l’approdo in Gran Bretagna, Francia e Germania nei mesi scorsi.

Un quadro regolamentare più favorevole ha certamente influito sulla scelta, ma non è sicuramente l’unica variante che ha spinto il campione americano a sbarcare in Italia.

A spiegarlo tra le righe è Alessandra Ghisleri, direttrice di Euromedia Research, questa mattina a Milano, presso la Fondazione Feltrinelli, durante la conferenza stampa di lancio sul mercato italiano del nuovo vaporizzatore che punta a conquistare oltre dodici milioni di fumatori nel nostro Paese. Ghisleri ha illustrato i risultati di una ricerca condotta su un campione di quattromila fumatori di sigarette italiani over venticinque, volta a far emergere i cambiamenti nelle abitudini e nelle percezioni dei fumatori. E proprio da tale ricerca emerge un dato particolarmente significativo: la percentuale degli intervistati disposti a provare un’alternativa alle sigarette tradizionali che sia altrettanto soddisfacente, ma semplice da usare e più “pulita”, è pari al 61,8%. Questo dato fa emergere come l’Italia sia uno dei mercati potenziali più importanti al mondo.

Considerando che, secondo i dati ISS-OXA dello scorso maggio, i fumatori in Italia sono circa 12 milioni, in Italia il mercato potenziale degli NGP può superare gli 8 milioni di consumatori. Secondo la ricerca di Euromedia in sostanza 8 milioni di italiani sono potenzialmente in cerca di un prodotto alternativo alla sigaretta, quando ad oggi il mercato delle sigarette elettroniche arriva a circa 1,2 milioni di utilizzatori. Ecco così che grandi player come Juul, con grandi capacità di investimento in marketing sul territorio, possono “aggredire” il mercato e raggiungere gli oltre 6 milioni di consumatori che ancora cercano un’alternativa.

A conferma di questo dato, Adam Bowen e James Monsees, e il Direttore Generale di Juul Labs in Italia, Cristina Santucci, hanno ribadito la loro mission: migliorare la vita di oltre un miliardo di fumatori adulti nel mondo offrendo un dispositivo capace di coniugare tecnologia all’avanguardia, funzionalità e design.

Un ulteriore dato, emerso dalla ricerca di Euromedia Research, riguarda la percentuale dei fumatori che, dopo aver dichiarato di non aver mai provato ad usare una sigaretta elettronica, hanno dato come motivazione la scarsa o cattiva informazione su questa tipologia di prodotto (25%). Su questo tema si è espresso oggi il Prof. Riccardo Polosa, direttore del CoEHAR, Centro per la Riduzione del Danno da Fumo e docente di Medicina Interna dell’Università degli Studi di Catania, il quale ha ribadito la necessità, già manifestata in altre occasioni pubbliche, di sensibilizzare l’opinione pubblica lavorando sul giusto messaggio da divulgare poiché troppo spesso i media si concentrano solo sui potenziali rischi delle sigarette elettroniche tralasciando i benefici per i consumatori e per chi li circonda.

Federica Staccone

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...