Esteri/Prodotti/Salute

Gran Bretagna, Riccardo Polosa invitato in Parlamento per parlare di sigaretta elettronica

Londra, 09 gennaio 2018, il Parlamento Inglese si è riunito nella Wilson Room – Portcullis House, per analizzare tutte le evidenze scientifiche in materia di sigaretta elettronica e la commissione tecnica Science and Technology Select Committee ha invitato ad esprimersi sull’argomento le tre eccellenze europee: Riccardo Polosa, Peter Hajek e Mark Conner.

Il prof. Riccardo Polosa, docente all’Università degli studi di Catania ed esperto di sigaretta elettronica a livello internazionale, è stato il primo a prendere parola, incentrando il suo intervento sulle modalità utilizzate per la valutazione scientifica delle sigarette elettroniche. In particolare Polosa ha sottolineato come la maggior parte delle notizie contrarie alle sigarette elettroniche, divulgate dai media, derivino da studi condotti al di fuori degli standard di riferimento ufficiali. Per far capire concretamente il suo punto di vista, il celebre studioso ha riportando l’esempio del toast bruciato – mostrando fisicamente la fetta di pancarrè ai presenti in sala – e spiegando che “Se riscaldiamo un toast in un tostapane ad una temperatura standard e per un tempo limitato il toast per la colazione sarà perfetto (gold toast). Se riscaldiamo invece un toast in un tostapane ad una temperatura troppo alta e per molto più di 5 minuti – seppur buono – il toast verrà bruciato e conterrà dentro anche elementi cancerogeni”. Così in modo estremamente semplice ed universalmente comprensibile, il professore ha evidenziato le falle nella ricerca sulle e-cig. Nella maggior parte degli esperimenti, infatti, le condizioni ricreate in laboratorio sono esasperate, caratterizzate da tempi di esposizione eccessivamente lunghi e temperature troppo elevate, davvero troppo lontane dalla normale situazione d’uso della sigaretta elettronica. Al contrario, il dott Polosa, ha all’attivo numerosi studi condotti nel rispetto delle condizioni standard d’utilizzo della sigaretta elettronica, e soprattutto su gruppi di pazienti e non solo su semplici cavie da laboratorio.  Ovviamente, come dimostra l’esperimento del toast bruciato, in condizioni d’uso esasperate anche un apparecchio innocuo come un tostapane può diventare cancerogeno, al contrario, se usato correttamente, si rivela assolutamente sicuro.

Leggi anche: Sigarette elettroniche, lasciamo che a parlare sia un esperto


Purtroppo, la reputazione delle sigarette elettroniche ha risentito di questi risultati fuorvianti, a causa dei quali molti potenziali vapers hanno rinunciato a priori alla possibilità di smettere di fumare. Agli occhi dello studioso, dunque, appare che è quantomai necessario  “stabilire standard di riferimento efficaci e condivisi per la valutazione dello strumento deve essere una prerogativa mondiale” al fine di analizzare la questione del vaping in maniera oggettiva ed omogenea a livello internazionale. In questo modo anche i legislatori dei rispettivi paesi, si renderanno conto dell’importanza delle sigarette elettroniche come strumento di riduzione del danno.

Ludovica Palmieri

2 thoughts on “Gran Bretagna, Riccardo Polosa invitato in Parlamento per parlare di sigaretta elettronica

  1. Pingback: Nuova ricerca demonizza sigaretta elettroniche. Per Prof. Beatrice si tratta di un “equivoco di fondo prima culturale e poi scientifico” | AgiVapeNews

  2. Pingback: Fakenews E-cig – vapegasm

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...