Esteri/Policy/Prodotti/Salute

Sigarette elettroniche? “Zero Rischi”!

di Cecilia Del Vecchio

Polosa: “E’ un dato di fatto, le sigarette elettroniche non provocano danni a carico delle vie aeree e dei polmoni in soggetti che ne hanno fatto largo e protratto uso”.

A dimostrarlo la ricerca intitolata “Zero Rischi”, pubblicata sulla rivista “Scientific Report” del gruppo Nature. Lo, presentato in Italia a giugno, è stato oggi presentato alla stampa estera proprio presso la Royal Society di Londra dal Professor Riccardo Polosa, docente di Medicina Interna dell’Università degli Studi di Catania, noto a livello internazionale come il più autorevole esperto nella ricerca applicata alla sigaretta elettronica.

Leggi anche L’Oscar Europeo per la Ricerca va al Professor Polosa!

Lo studio condotto dal team dell’università catanese dimostra scientificamente, senza lasciare adito a dubbi, che l’esposizione agli aerosol prodotti dalle sigarette elettroniche non costituisce un pericolo per la salute.

Attraverso l’utilizzo di diverse metodologie tecniche come spirometria, test dell’ossido nitrico esalato, TAC del torace, “Zero Rischi” prova che le emissioni da e-cig non provocano modifiche dei parametri respiratori in soggetti non fumatori che hanno fatto uso regolare e prolungato nel tempo di sigarette elettroniche.

Il professor Polosa spiega che proprio per sfatare ogni dubbio ancora esistente sull’eventuale pericolosità delle sigarette elettroniche sono state prese in considerazione solo le reazioni alle emissioni da e-cig in soggetti che non avevano mai fumato prima. Questo, come sottolineato dal professore, è il vero punto di forza dell’esperimento, ciò che maggiormente lo contraddistingue dagli studi precedentemente condotti, perché prendendo in considerazione solo soggetti non fumatori rappresenta una pietra miliare della ricerca nel settore. Il Professor Polosa a tal riguardo ha dichiarato: “È rassicurante sapere che l’uso a lungo termine dell’e-cig in questi soggetti non ha causato alcuna significativa preoccupazione. E sebbene non si possa escludere che alcuni danni possano verificarsi negli stadi successivi o in individui con alti valori di consumo di e-liquid – ha aggiunto – i nostri risultati sono rassicuranti in quanto non sono stati associati problemi di salute con l’uso a lungo termine di e-cig in utenti relativamente giovani che non avevano mai fumato tabacco”.

Alla luce del successo internazionale delle sigarette elettroniche appare quanto mai paradossale quanto sta accadendo in Italia, dal momento che le sigarette elettroniche sono state praticamente appena messe alla berlina con la nuova legge di bilancio e non solo. Perché per le e-cig, al centro del dibattito istituzionale e mediatico, è stata confermata una tassa da 5 euro su tutti i liquidi – al di là del contenuto nicotinico, lo stop alla vendita via web e l’emendamento al decreto fiscale con il quale si stabilisce il passaggio ai Monopoli di tutto il comparto.

Alla luce del successo internazionale delle sigarette elettroniche, appare quanto mai paradossale quanto sta accadendo in Italia, dove le sigarette elettroniche sono state praticamente appena messe alla berlina con la nuova legge di bilancio, e non solo. Per le e-cig infatti è stata confermata una tassa da 5 euro su tutti i liquidi – al di là del contenuto nicotinico, ma anche lo stop alla vendita via web e, con l’emendamento al decreto fiscale, si stabilisce il passaggio ai Monopoli di tutto il comparto.

Il professor Polosa, incredulo, commenta in questi termini la situazione in Italia: “Mi sembrano inverosimili le scelte intraprese dal Governo italiano – ha commentato lo scienziato catanese – Come è possibile aumentare le tasse su un prodotto che potrebbe ridurre i danni da fumo? Come si può fermare un cambiamento che potrebbe salvare migliaia di vite umane con poco? In tutti gli altri Paesi del mondo le leggi si basano sulle evidenze scientifiche, anche l’Italia dovrebbe iniziare ad adeguarsi proprio nell’interesse degli stessi fumatori italiani”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...