Comunicati/Opinioni/Policy/Prodotti/Salute/Tabacco

Professor Cipolla a Fuori Tg: “sigarette elefanti di morte”

thinkstockphotos-493706579_thumb_720_480

“Svapo o non svapo, è questo il tema” è stato il titolo di uno speciale andato ieri in onda a Fuori Tg, la rubrica di approfondimento del Tg3, dove si è tenuto un dibattito sul mondo delle e-cigs. Una tematica sempre più calda, che attira non poco interesse da parte della comunità e non è un caso che Maria Rosaria De Medici, introducendo la puntata, ha rilevato come molti ascoltatori abbiano scritto alla redazione esprimendo apprezzamento per le sigarette elettroniche. In collegamento esterno il Professor Carlo Cipolla – Direttore dell’Istituto Europeo di Oncologia e membro del Comitato Scientifico Internazionale per lo Studio sulla Sigaretta Elettronica – il quale nel sottolineare l’attività annosa del Comitato Scientifico Internazionale sulla Sigaretta Elettronica ha ricordato la lettera consegnata al Ministro della Salute Beatrice Lorenzin

Leggi anche: La lettera al Ministro della Salute Beatrice Lorenzin

finalizzata ad evidenziare i risultati eclatanti di una ricerca condotta nel 2013 relativi alla riduzione sostanziale del numero di sigarette fumate dai soggetti sottoposti al test. Purtroppo, aggiunge il Prof. Cipolla “abbiamo trovato un muro, rappresentato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità e dall’Istituto Superiore della Sanità, che basano le loro posizioni avverse alle e-cig su dati mai pubblicati”. Non è tardata la ribattuta della dottoressa Roberta Pacifici, che nel condividere i risultati scientifici tesi ad affermate la assenza di gravi e particolari danni negli utilizzatori di sigarette elettroniche nel breve e medio periodo, chiede cautela sugli effetti a lungo-periodo non essendo ancora disponibili evidenze scientifiche. La posizione dell’ISS è quindi dettata dalla volontà di tutelare il consumatore, anche ignorando gli studi del tutto rassicuranti provenienti dal Public Health England e l’analisi statistica che vede il 25% dei fumatori smettere con il mortale vizio grazie all’uso delle e-cig. Aspetto altrettanto importante, fatto presente da Riccardo Quintili – Direttore de Il Salvagente -, è l’acquisto su internet di prodotti non a norma e non sottoposti ai controlli che invece caratterizzano la qualità dei liquidi Made in Italy. Insomma, per citare il Prof. Cipolla, si sta confrontando un elefante con un topolino, dove “le sigarette sono un elefante di morte” e le e-cig i topolini con piccole controindicazioni.

Guarda il video del servizio Fuori Tg

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...