Comunicati/Policy/Salute/Tabacco

Il Ministro Lorenzin sulle sigarette elettroniche: gli uffici del Ministero stanno approfondendo la questione

Il ministro della Salute Beatrice Lorenzin, il 9 ottobre 2013 nella sala stampa di palazzo Chigi durante una conferenza stampa dei ministri del Pdl. ANSA/ GUIDO MONTANI

Pochi minuti fa si è concluso il tradizionale question time del mercoledì e il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin ha risposto all’interrogazione presentata dall’Onorevole Galgano (del gruppo Civici e Innovatori, ndr.) sul ruolo delle e-cig nella lotta al tabagismo anche alla luce della lettera consegnata al Ministro della Salute da parte del “Comitato Scientifico per la ricerca sulla sigaretta elettronica” circa l’evidenza scientifica degli effetti benefici.

Leggi anche: Il Comitato Scientifico Internazionale al Ministro Lorenzin: le e-cig sono la soluzione alla lotta al tabagismo

 
All’Onorevole Galgano, che sottolineava in apertura la differenza tra le e-cig e il tabacco con l’assunto che le morti precoci da fumo dipendono dalle sostanze cancerogene delle sigarette tradizionali contenenti tabacco, il Ministro ha risposto ripercorrendo le iniziative del governo, e del dicastero da lei guidato, nella lotta al tabagismo. Un obiettivo che il governo vuole raggiungere, mediante le singole azioni delle regioni, è ridurre del 10% la presenza dei fumatori entro il 2018, il tutto finalizzato a contribuire al Global Action Plan dell’OMS: ridurre del 25% la mortalità precoce dovuta da malattie non trasmissibili. Nonostante il Ministro non abbia mancato di ricordare la situazione di preoccupazione originaria risalente al 2003 – anno di lancio delle sigarette elettroniche nel mercato italiano – sugli effetti degli allora originali e poco conosciuti device, ha riportato poi l’attuale regolamentazione che disciplina il mondo dello svapo ed ha aggiunto che le analisi scientifiche possedute fino a gennaio 2016 non permettono di giungere ad una conclusione certa sull’efficacia del vapore nella lotta al tabagismo e sulla tossicità a lungo termine delle e-cig. In conclusione, il Ministro ha comunicato di aver dato mandato ai propri uffici di approfondire la questione al fine di valutare un nuovo intervento dell’Istituto Superiore di Sanità sugli effetti benefici di questa nuova tecnologia. È su questa indicazione che l’Onorevole Gargano ha espresso la sua soddisfazione ed auspicio che il Ministero possa recepire in tempi rapidi i benefici che la tecnologia ci offre, così come assunto anche dagli eminenti studiosi espressamente citati Prof. Veronesi, Prof. Tirelli e il Prof. Cipolla.

One thought on “Il Ministro Lorenzin sulle sigarette elettroniche: gli uffici del Ministero stanno approfondendo la questione

  1. Pingback: Sigarette elettroniche: le preoccupazioni del ministro Lorenzin - La Voce del Trentino Quotidiano online INDIPENDENTE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...