Esteri/Policy/Salute

Anche in Canada il governo apre alle sigarette elettroniche come alternativa al tabacco

electronic-cigarette-and-real-cigarette

Il Ministero della Salute canadese si è posto l’obiettivo di proteggere i più giovani dalla dipendenza da nicotina e, allo stesso tempo, permettere ai fumatori abituali di utilizzare le sigarette elettroniche per smettere di fumare o, comunque, per ridurre i rischi connessi al tabacco. Pochi dettagli sono trapelati su quali misure intenda perseguire al fine di contemperare le diverse esigenze poste come prioritarie, ma il governo canadese ha stimato che circa 87 mila persone, inclusi molti giovani, diverranno fumatori abituali nel corso di quest’anno incrementando quindi il rischio globale di disturbi e malattie. E vuole correre ai ripari. 

L’intento ad oggi dichiarato è di introdurre una legislazione ad hoc per il vaping, al più tardi entro la fine di questo autunno, anche a seguito della “Canadian tobacco, alcohol and drugs survey” del 2013 che sottolineava come il 9% dei canadesi aveva dichiarato di aver provato la sigaretta elettronica. Diverse province e municipalità hanno già emanato normative riguardanti le e-cig, ma è necessaria – a detta di Rob Cunningham, del Canadian Cancer Society – una legislazione federale che armonizzi le diverse posizioni fino ad ora assunte. Inoltre, anche i divieti di fumo nei luoghi pubblici sono diversificati in base alle province, ad esclusione di un generale divieto sui luoghi di lavoro. Questa discrasia tra legislazioni periferiche, in aggiunta all’esigenza prioritaria di tutelare la salute dei propri cittadini, sta portando il Canada ad esplorare nuove e migliori strade per regolamentare in modo organico la materia.  

La nuova legislazione non dovrà riguardare solo le e-cig, ma anche gli strumenti di promozione e di marketing, oltre al consumo di marijuana, ha aggiunto Cunningham. La tutela dei minori dovrà andare di pari passo con l’interesse che il Ministero intende dedicare alla lotta alla principale causa di morte in Canada: il tabacco. Questa la posizione del Ministro della Salute Jane Philpott che terrà un forum nazionale – nella prima metà del 2017 – per discutere le strategie di controllo del tabacco. In vista di questo incontro e delle procedure legislative successive, il dipartimento di competenza ha dichiarato di estendere per un altro anno la strategia federale di lotta al tabagismo in vigore dal 2001, per dare tempo al governo di individuare e sviluppare un piano a lungo termine maggiormente efficace.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...