Policy

TPD, UE avvia procedura di infrazione per 19 Stati. In Italia norme già in vigore

tpddlgs

La Commissione Europea ha avviato la procedura di infrazione per l’applicazione della direttiva 2014/40 sulla lavorazione, presentazione e vendita dei prodotti del tabacco e correlati – Tobacco Products Directive (TPD) nei confronti di 19 Stati membri.

Alcuni Stati hanno applicato la direttiva solo parzialmente, e per questo motivo sono state inviate lo scorso 26 luglio una o più notifiche di avvio di procedura di infrazione ai ministeri competenti dei seguenti Stati: Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Finlandia, Francia, Grecia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Polonia, Repubblica Ceca, Romania, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria. Allo Stato è concesso un termine di due mesi entro il quale presentare le proprie osservazioni. Qualora lo Stato membro non risponda alla lettera di messa in mora nel termine indicato oppure fornisca alla Commissione risposte non soddisfacenti, quest’ultima può emettere un parere motivato con il quale cristallizza in fatto e in diritto l’inadempimento contestato e diffida lo Stato a porvi fine entro un dato termine. Nel caso di ulteriore mancato adempimento, si procederebbe a una fase di contenzioso e poi di eventuale procedimento sanzionatorio.

L’Italia ha terminato nei tempi stabiliti – 20 maggio 2016 – il processo di trasposizione della Direttiva 2014/40. Per le sigarette elettroniche una delle principali novità riguarderà il divieto quasi totale di fare pubblicità: non sarà più possibile effettuare comunicazioni commerciali in radio, in tv, sulla carta stampata (ad eccezione di quella specializzata), su internet. E allo stesso modo, sarà vietato sponsorizzare eventi con portata transfrontaliera. Per i produttori, il più complesso adempimento sarà quello relativo al sistema delle notifiche: tutte le aziende che vorranno immettere un nuovo prodotto sul mercato europeo dovranno notificarlo con 6 mesi di anticipo. La notifica verrà effettuata su un portale comune europeo (Common Entry Gate) attraverso un format comune. Previsti anche nuovi standard per il meccanismo di ricarica.

One thought on “TPD, UE avvia procedura di infrazione per 19 Stati. In Italia norme già in vigore

  1. Pingback: TPD, UE avvia procedura di infrazione per 19 Stati. In Italia norme già in vigore — AgiVapeNews – svapoecig

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...