Esteri/Prodotti

Fontem Ventures, nuovo studio sulle proprietà dell’e-vapor negli ambienti chiusi

Man with an electronic cigarette in a public place.

Man with an electronic cigarette in a public place.

In uno studio di cui Fontem Ventures, proprietaria del marchio Blu, è co-autore si evidenzia che gli aerosol della sigaretta elettronica sono composti da goccioline di liquido che scompaiono nel giro di pochi secondi dopo l’emissione.

Barcellona (Spagna), la conferenza sugli aerosol nei luoghi di lavoro e negli spazi chiusi.

Il 20 aprile, una ricerca dal titolo “Variazioni di concentrazione di aerosol in una stanza durante l’uso di una sigaretta elettronica” è stato presentata alla 4° conferenza sugli aeresol nei luoghi di lavoro e nei luoghi chiusi a Barcellona da Dainius Martuzevicius, professore associato presso la Kaunas University of Technology(Lituania).

Un consorzio di ricerca guidato da Fontem Ventures – Oltre a Fontem Ventures e SEITA-Imperial, il consorzio combina anche competenze provenienti da:

  • Kaunas University of Technology (Lithuania),
  • EMPA, Swiss Federal Laboratories for Materials Science and Technology,
  • ETH, Swiss Federal Institute of Technology (Zurich).

Gli effetti positivi dell’utilizzo continuato della sigaretta elettronica negli ambienti chiusi

Gli autori sostengono che lo studio potrebbe avere una portata rivoluzionaria in tema di svapo nei luoghi chiusi poichè mostra “per la prima volta che le particelle esalate della sigaretta elettronica sono goccioline di liquido che evaporano rapidamentein seguito alla loro emissione.”

I risultati della ricerca indicano che la concentrazione di particelle potrebbe raggiungere diversi milioni di unità per centimetro cubo nella stanza dove viene effettuato l’esperimento ma anche che, dopo pochi secondi, la concentrazione diminuisce molto velocemente, per tornare al livello di fondo (normale). Inoltre nessun accumulo di particelle è stato registrato nella stanza nell’arco dei 30 minuti successivi all’uso della sigaretta elettronica.

Gli autori ritengono che “il repentino ritorno alle concentrazioni di fondo(iniziali) indica anche che la maggior parte delle particelle espirate erano allo stato liquido ed erano evaporate quasi immediatamente dopo l’esalazione“.

Il co-autore e Vice Presidente di Fontem Ventures Corporate e Regulatory Affairs, Grant O’Connell, ha sottolineato: “Questo dato evidenzia che fondamentalmente le particelle esalate della sigaretta elettronica sono diverse da quelle emesse dalle sigarette tradizionali, le quali restano sospese in aria per lunghi periodi di tempo. Al contrario, nessun accumulo di particelle è stato registrato nella stanza a seguito dell’utilizzo della sigaretta elettronica“.

Fontem Ventures, un ramo di Imperial Tobacco Group PLC, ribattezzata Imperial Brands, e proprietario del brand Blu, ha recentemente annunciato di aver sviluppato una partnership con la società austriaca IONICON Analytik GmbH per l’analisi di composti organici volatili (COV) presenti negli aerosol delle sigarette elettroniche. ETH è un leader europeo nell’analisi del vapore della sigaretta elettronica basato sulla Secondaria elettrospray ionizzazione (SESI) .

One thought on “Fontem Ventures, nuovo studio sulle proprietà dell’e-vapor negli ambienti chiusi

  1. Pingback: Fontem Ventures, nuovo studio sulle proprietà dell’e-vapor negli ambienti chiusi — AgiVapeNews | svapoecig

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...