Esteri

Regno Unito, il Primo Ministro David Cameron: “E-cig efficaci per smettere di fumare”

cameron

Una notizia molto positiva per gli svapatori arriva da Oltremanica. David Cameron, Primo Ministro del Regno Unito e leader del partito Tory, sostiene con convinzione l’uso della sigaretta elettronica come alternativa efficace e meno nociva rispetto al fumo tradizionale. Fumatore pentito, in un discorso alla Camera dei Comuni il premier ha parlato della propria battaglia nei confronti della dipendenza da fumo di sigaretta, vinta con relativo successo solo dopo il passaggio alla sigaretta elettronica, così come è avvenuto per circa un milione di persone per rimpiazzare le abitudini da fumatore, ritenendola una scelta “molto valida” per migliorare la propria salute.

Il conservatore Mark Pawsey, durante lo speech di Cameron al question time del mercoledì (uno degli eventi più seguiti in assoluto dalla popolazione britannica), ha portato all’attenzione del premier lo studio di Public Health England che ha dimostrato come le e-cig sono meno nocive del 95% rispetto alle sigarette combustibili, e gli ha chiesto di appoggiare la propria battaglia in Parlamento. Cameron ha risposto da diretto interessato, affermando che fosse necessario seguire i consigli degli esperti di PHE per migliorare le condizioni di salute dell’intera società.

Il Primo Ministro ha spesso sposato le tesi di Public Health England. Lo scorso agosto, l’agenzia che si occupa di salute pubblica ha affermato che i pacchetti “neutri” possono incentivare a smettere di fumare; di conseguenza, è stato previsto che 500 milioni di sterline in più sarebbero rimasti a disposizione dei tabagisti e avrebbero spinto in alto la spesa per altri consumi. Cameron si è dimostrato disponibile a inserire la previsione in una legge già due anni fa, con il governo di coalizione tra conservatori e lib-dem. Nei mesi precedenti Cameron aveva detto di attendere il risultato sulle vendite in Australia e quel numero è arrivato: dall’introduzione dei pacchetti “tutti uguali”, le vendite di prodotti a base di tabacco nel paese dall’altra parte del mondo sono diminuite del 3,4% in un anno.

Sarà di esempio per Matteo Renzi? Il Primo Ministro italiano ha in comune con l’omologo britannico legami “non casuali” con la multinazionale Philip Morris. Renzi ha pubblicamente sponsorizzato l’investimento di PMI nello stabilimento di Crespellano, con 500 milioni di investimento nello stabilimento di produzione del nuovo prodotto heat-not-burn iQOS, che ha infatti ottenuto un regime fiscale agevolato ai sensi del D.Lgs. 188 del 2014. La differenza col Regno Unito sta nel fatto che invece Cameron, nel 2013, ha licenziato Lynton Crosby, consulente strategico per le elezioni di Cameron e lobbista legato a Philip Morris. Temi etici che evidentemente in Italia non trovano spazio.

 

One thought on “Regno Unito, il Primo Ministro David Cameron: “E-cig efficaci per smettere di fumare”

  1. Pingback: Regno Unito, il Primo Ministro David Cameron: “E-cig efficaci per smettere di fumare” | svapoecig

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...