Prodotti

BAT, test su un nuovo prodotto ibrido e-cig/tabacco | Reuters UK

british-american-tobacco-logo

British American Tobacco ha in programma di testare un prodotto ibrido che combina tabacco e la tecnologia delle sigarette elettroniche. Il lancio è previsto la prossima settimana in un mercato europeo, in base alla dichiarazione di un dirigente aziendale.

Il prodotto, chiamato iFuse, combinerà elementi del brand BAT Kent e sarà venduto in un mercato dove le sigarette Kent sono già popolari. Non è stato ufficialmente precisato, però, quale sarà il mercato. Il test è l’ultimo di una serie di alternative alle sigarette vendute dalle Big Tobacco come BAT, Philip Morris, Imperial Tobacco e Japan Tobacco, che vogliono farsi largo per posizionarsi in un mercato emergente e provare a bilanciare il declino del mercato del tabacco.

Ad esclusione di Cina e USA, il mercato per i cosiddetti “prodotti di nuova generazione” vale 2,8 miliardi di sterline (4,3 miliardi di dollari) secondo uno studio BAT. Ci si aspetta una crescita fino a 8,4 miliardi di sterline entro il 2020, ma potrebbe costituire ancora una parte del mercato mondiale delle sigarette, che vale più di 450 miliardi di sterline.

Come una e-cig, la iFuse scalda liquido contenente nicotina producendo un vapore inalabile, ma il vapore passa poi attraverso un filtro al tabacco vicino alla punta che ne conferisce il sapore tipico, secondo le parole di Kingsley Wheaton, managing director per i prodotti di nuova generazione di BAT.

Anche Philip Morris ha un prodotto elettronico basato sul tabacco che usa i cosiddetti Marlboro Heatsticks. Le società affermano che i prodotti sono meno pericolosi delle sigarette tradizionali perché evitano le bruciature che causano il rilascio di prodotti chimici mortali.

Relativamente al prodotto da “tabacco da svapo” di BAT, l’iFuse è “più semplice da usare, più compatto, più conveniente, ordinato, pulito e probabilmente con una posizione fiscale più bassa”, afferma Wheaton. L’accisa infatti è spesso calcolata sull’ammontare di tabacco. Le altre alternative alle sigarette di BAT includono la e-cig Vype e l’inalatore di nicotina Voke, che è registrato come un prodotto per smettere di fumare.

Nel mercato delle sigarette tradizionali, BAT e i suoi utilizzatori stanno affrontando una nuova normativa imposta dal governo britannico che richiederà il plain packaging per tutti i prodotti del tabacco. La misura ha l’obiettivo di ridurre l’attrazione del fumo, in particolare tra i giovani, rimuovendo i colori e i loghi appariscenti. Le società affermano che la legge è in contrasto con i loro diritti di proprietà. BAT attende una audizione di sei giorni presso la Corte Suprema del Regno Unito che comincerà il 10 dicembre.

Martinne Geller, Louise Heavens, Keith weir – Reuters UK

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...