Anafe Confindustria/Anide/Fiesel Confesercenti/Opinioni

Settore e-cig: in cammino verso la maturità

La riunione dello scorso 10 settembre è stato il primo vero confronto da tempo, e molti aspetti e ruoli iniziano a chiarirsi nel settore, che sembra finalmente avviato a guardare verso il futuro

888

Il settore sigarette elettroniche vive ormai da tre anni in un tourbillon di situazioni e cambiamenti che non hanno certo giovato alla crescita ed agli investimenti, tra fiscalità folle, burocrazia impossibile, e qualche nemico potente (vedi una multinazionale e anche qualche istituzione). In questo panorama sono stati pochi i punti fissi (tra cui Anafe e le associazioni di negozianti Fiesel e Anide), anche questi però oggi in fase di “movimento”. Un movimento però che segna forse una nuova consapevolezza di settore, che con l’arrivo della TPD (la Direttiva tabacco che riguarda anche le e-cig) deve inevitabilmente avviarsi verso una “nuova maturità”.

Un primo passo, interlocutorio, si è avuto nella riunione organizzata lo scorso 10 settembre a Milano da Paolo Bertacco, personaggio da anni attivo del settore (gestisce lui la pagina FB “Polmoni Liberi”, tra le più attive e frequentate) oltre che uomo Real Farma, società con la quale collabora. A Milano si sono riuniti produttori, distributori, grossisti, negozianti depositi autorizzati e associazioni, presenti Anafe Confindustria, Fiesel Confesercenti e Anide. Quest’ultime erano rappresentate Anafe dal vicepresidente Umberto Roccatti (titolare anche del marchio Puff), Fiesel dal nuovo presidente Claudio Baldini(X-Svapo) e Anide dalla presidente Elisabetta Robotti, anch’essa da tempo molto attiva in favore delle ragioni dei negozianti.

Il dibattito: tasse e non solo

Molti i punti discussi: dalla revisione necessaria dell’attuale tassazione, che nulla sta portando allo Stato (Solo 3.4 milioni di euro da gennaio a luglio, contro i 130 previsti per il 2015) e solo danni sta facendo ad aziende e negozi, agli sviluppi relativi alla trasposizione della TPD. Si è parlato poi della gestione della cd. tassa “light”, su cui – secondo quanto risulta ad AgiVapeNews – ancora una volta si è presentato lo scontro tra Anafe (supportata da Anide) da una parte, e Fiesel dall’altra, che almeno ufficialmente esprime totale contrarietà alla stessa, secondo quanto scritto dalla sua attuale coordinatrice. Una posizione che, secondo alcuni, deriverebbe da un possibile conflitto di interesse legato alla presenza di Assotabaccai nella stessa Confesercenti (i tabaccai che hanno acquistato e-cig infatti si troverebbero in difficoltà rispetto ai negozi specializzati, che presentano rapporti commerciali di tipo diverso e più flessibile con le aziende fornitrici).

Il problema Fiesel

Per quanto riguarda Fiesel comunque, da più parti è apparsa a molti come un’associazione in pieno declino a seguito dei recenti avvenimenti che – dopo le dimissioni dello storico presidente Massimiliano Federici – hanno portato al passo indietro della stessa presidenza (immediatamente accettato dalla coordinatrice…) e alla ricostituzione della stessa senza che si passasse per un’assemblea, un fatto lamentato da vari iscritti. Ma nel mondo dei negozianti presto dovrebbero esserci novità, vista la necessità di una rappresentanza forte e unica sotto il cappello di un’organizzazione nazionale, che a detta di quasi tutti i soggetti sentiti da AgiVapeNews non può certo essere Confesercenti. La stessa presidente di Anide, Elisabetta Robotti, che insieme ad altri sta lavorando per un’unità del settore, ha confermato la cosa nel corso della riunione.

L’attacco (fallito) ad Anafe

Un solo aspetto negativo della riunione, secondo molti, è stato l’attacco nei confronti di Anafe da parte di Piero Gilardino (che guida un gruppo di piccole-medie aziende denominato Assifel, associato a Confesercenti), titolare di una società che commercializza il marchio di liquidi Mental. Un attacco finito però contro il muro alzato dalle risposte di Roccatti (VP di Anafe), dell’avv. Mario Chiapperi (consulente della stessa), oltre che degli altri presenti.

Sin dalla fuoriuscita di Anafe, di cui secondo alcuni puntava alla presidenza sino ad oggi tenuta da Massimiliano Mancini (Flavourart), Gilardino ha lavorato per mettere insieme soggetti puntando ad un alternativa rispetto ad Anafe stessa. Un’alternativa passata per ricorsi raddoppiati e nemmeno seguiti da “fatti” (ad es. la mancata costituzione di fronte alla Corte Costituzionale, dove invece Anafe c’era, per “risparmiare”, come scritto tempo fa da un autorevole rappresentante della stessa Assifel), oppure da incontri di cui poco o nulla si è saputo, per non parlare della scarsa attività mediatica di supporto alle ragioni del settore. I tentativi di “conciliazione” tra le due associazioni sono stati poi distrutti dallo stesso Gilardino con email “ultimatum”, che AgiVapeNews ha potuto leggere, nei confronti del presidente di Anafe, che hanno portato a divisioni insuperabili. Divisione però da molti ormai considerata come irrilevante, visto anche il consolidamento della rappresentanza verso le istituzioni dei produttori in Anafe Confindustria e di quello dei negozianti prima in Fiesel e presto in Anide sotto l’ombrello di un’organizzazione nazionale.

Quando arrivano i vapers?

Una rappresentanza che però al momento manca ancora di un elemento: i vapers. Ma il confronto in arrivo nei prossimi mesi alla fiera di settore, Vapitaly, potrà aiutare probabilmente a colmare questo gap con paesi come USA e Francia, dove in questi anni i vapers hanno avuto un importante ruolo di influenza sulle altre organizzazioni e sulle istituzioni e i media.

Arnaldo Selmosson

PS: AgiVapeNews è ovviamente a disposizione di chiunque voglia intervenire presentando la propria posizione. per farlo basta inviare una mail a AgiVapeNews at gmail.com

One thought on “Settore e-cig: in cammino verso la maturità

  1. Pingback: Meeting ecig, la lettera di Assifel ad AgiVapeNews |

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...