Esteri/Policy/Prodotti

USA: tutto lo svapo indipendente minacciato dalla FDA | Ma Cigarette

E-cigarettes-more-or-less-effective-than-nicotine-patches-in-study

La FDA intende includere nel suo progetto di regolamento una procedura di approvazione retroattiva per i prodotti da svapo venduti nei negozi specializzati. Secondo l’associazione americana dello svapo (American Vaping Association) sarebbe un disastro per il mercato della sigaretta elettronica.

Il progetto di regolamento della Food and Drug Administration (FDA) potrebbe essere un vero disastro per il mercato della sigaretta elettronica. Un articolo del Wall Street Journal rivela le reali conseguenze dell’applicazione della regolamentazione voluto dalla FDA.

LEGGI ANCHE: FDA: Rifocalizzare il dibattito e-cig sulla cose importanti, come la salute

Il giornalista Tripp Mickl ha incontrato Tige Mercer, proprietario di negozi specializzati in prodotti da svapo e associato a un produttore di e-liquid ad Atlanta (Georgia). Quest’ultimo ha espresso preoccupazione per le norme proposte dalla FDA. Tutti i prodotti attualmente in commercio sul mercato (e-liquid e sigarette elettroniche) dovrebbero passare attraverso il processo di approvazione retroattiva che stabilisce che per ogni fornitore e/o produttore degli investimenti colossali.

Il giornalista riporta che l’approvazione dei prodotti venduti da Tige Mercer gli costerebbero tra 2 e 10 milioni di dollari da pagare per raccogliere tutte le informazioni ed emettere una richiesta per ogni articolo, secondo la società di consulenza specializzata SciLucent LLC.

Sotto la Smoke-Free Alternative Trade Association (SFATA), questa regolamentazione avrebbe seppellito il 99% degli attori sul mercato, dal momento che quasi tutti non potevano permettersi di pagare questi importi esorbitanti. Si tratta di una “Svapocalisse” secondo Daniel Walsh, direttore di una società di produzione di e-liquid.

Kevin Altman, un esperto di mercati del tabacco, ha detto che i vincitori sarebbero le grandi compagnie del tabacco, uniche ad avere i mezzi per registrare i loro prodotti presso la FDA. Questo potrebbe spiegare la gamma molto limitata di aromi offerti da questi giganti, come abbiamo detto in un precedente articolo.

Il mercato francese utilizza molti prodotti americani, soprattutto e-liquid, e la questione del futuro della varietà di questa offerta proveniente dall’estero può essere posta molto presto.

 

Fonte: Ma Cigarette

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...