Rassegna/Salute

Les Echos | Le sigarette elettroniche aiutano a smettere di fumare

I fumatori riducono di 9 sigarette il consumo giornaliero grazie alle sigarette elettroniche. E’ quanto afferma uno studio dell’Inpes.
Guarire dalla dipendenza da tabacco grazie alla sigaretta elettronica? All’Istituto Nazionale di Prevenzione ed Educazione per la Sanità (Inpes) è quanto sono convinti accada.

Inoltre, l’Inpes ieri ha pubblicato il suo “barometro” quadriennale (2010/2014) sul tabacco che dà un quadro dello sviluppo della e-sigaretta. Sulla base di questa vasta indagine, i tre quarti degli svapatori affermano di aver scelto le sigarette elettroniche per porre fine alla loro dipendenza da nicotina. Tra gli altri motivi anche lo spendere di meno e prestare attenzione alla loro salute. La stragrande maggioranza (86%) degli svapatori si dichiara ancora dipendente, in quanto inala nicotina e non solo vapori aromatizzati. Tuttavia, ci sono ottime notizie secondo l’Inpes: in media, uno “svapatore” diminuisce di 8,9 sigarette al giorno il consumo rispetto alle sue abitudini precedenti dal momento in cui inizia ad usare le e-cig.
Dagli studi in corso sui rischi ambientali inoltre, gli svapatori risultano avere anche una maggiore propensione rispetto agli altri fumatori tradizionali che vogliono smettere tradizionali: il 69% contro il 54%. Ci riusciranno? L’Inpes ha stimato che lo 0,9% delle persone tra i 15-75 anni, circa 400.000 persone, hanno smesso di fumare con successo – almeno temporaneamente – con la sigaretta elettronica. Non è da disprezzare, specie quando la Francia mal si comporta nella lotta contro il fumo in Europa: il 34% della popolazione fuma, è non si è visto nessun miglioramento in quattro anni.Tuttavia, le autorità rimangono caute. “Tutto va bene per bene smettere di fumare, anche la sigaretta elettronica. Ma dobbiamo evitare che diventi una porta d’accesso per il fumo, soprattutto per i giovani “, ha ripetuto ieri il ministro della Salute, Marisol Touraine.
Il fenomeno e-cigarette è partito in Francia nel 2010-2011, e continua a crescere, e vede ora 1,3 milioni di svapatori al giorno e 2,8 milioni di svapatori occasionali (il 6% dei francesi). Sono dodici milioni i francesi che hanno già provato la sigaretta elettronica. François Bourdillon, direttore del INPE, tracciò un parallelo con il rischio ambientale: il rischio sembra essere “basso”, e il prodotto si è diffuso in massa. Ulteriori studi sul tema sono in corso. Inoltre, ha detto François Bourdillon, il barometro del tabacco da quadriennale diventerà annuale.

One thought on “Les Echos | Le sigarette elettroniche aiutano a smettere di fumare

  1. Pingback: E-cig, quando l’industria sceglie i tabaccai: un vantaggio per tutti |

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...