Comunicati/Esteri/Salute

Organizzazione Mondiale della Sanità sulle E-cig. Il testo integrale del comunicato

downloadL’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha pubblicato oggi un comunicato stampa dal titolo “Tutto quello che c’è da sapere sulle e-cig”. Ecco il testo integrale:

Cosa sono le sigarette elettroniche?

Le e-cig sono prodotti che permettono l’assunzione della nicotina o di altre sostanze. L’utilizzo delle e-cig simula il gesto di fumare le sigarette tradizionali senza bruciare tabacco.

Solitamente, le e-cig vengono utilizzate attraverso una batteria ricaricabile, un cartomizzatore contenente liquidi e un atomizzatore elettronico che, quando riscaldato, converte i contenuti del cartomizzatore in vapore da inalare. Il liquido contiene quattro ingredienti principali: glicole di propilene e/o glicerina come base per produrre l’aerosol, aromi e nicotina opzionale.

Le e-cigs hanno spesso la stessa forma delle sigarette tradizionali. Alcune sono progettate per assomigliare a oggetti che si utilizzano tutti i giorni, come ad esempio penne da scrivere o chiavette USB, oppure sembrano grandi oggetti cilindrici o rettangolari.

Le sigarette elettroniche contengono nicotina?

Si, la maggior parte contengono nicotina, una sostanza che crea dipendenza. Le e-cigs contengono e permettono l’assunzione di diversi livelli di nicotina, che in alcuni sono simili ai livelli delle sigarette tradizionali.

Cosa sto esattamente inalando quando utilizzo una sigaretta elettronica?

Oggi sul mercato sono disponibili circa 500 marchi di sigarette elettroniche, ma solo alcuni sono stati analizzati. La mancanza di una conoscenza completa riguardante i contenuti del vapore prodotto è collegato al problema della qualità degli standard. Nonostante ciò, vi sono riscontri che mostrano come il vapore prodotto dalle sigarette elettroniche non sia solo composto d’acqua, come spesso dichiarano i produttori del settore. Le ricerche rivelano la presenza di una grande quantità di elementi tossici e di nicotina.

Il vapore spesso contiene sostanze che possono causare il cancro (come la formaldeide), ma a livelli 1-2 volte più bassi rispetto al fumo del tabacco. Le e-cigs sono quindi meno tossiche delle sigarette tradizionali. Tuttavia, i livelli di agenti cancerogeni in alcune delle marche analizzate sono alti come quelli prodotti dal fumo di sigarette.

In più, il comportamento dei consumatori (lunghezza, profondità e frequenza delle tirate) potrebbe avere degli effetti sull’assunzione di nicotina. Alcuni modificano le sigarette elettroniche a casa per alterare le modalità di assunzione di nicotina e/o di altre sostanze. La facilità con cui i prodotti possono essere modificati con sostanze differenti dalla nicotina varia molto a seconda del prodotto.

Le sigarette elettroniche sono più sicure rispetto ad altri prodotti contenenti tabacco?

No, utilizzare le sigarette elettronica comporta qualche rischio per la salute.

Tali dispositivi sono diventanti popolari negli ultimi 4-5 anni. Si sa ancora poco sull’impatto delle sigarette elettroniche sulla salute. Visto che evidenziano livelli di tossicità inferiori alle sigarette, le e-cigs sono probabilmente meno tossiche. Tuttavia, vi è ancora indecisione su quanto effettivamente siano meno tossiche.

Nonostante ciò, la nicotina può avere effetti sullo sviluppo di feti e negli adolescenti, può causare malattie cardiovascolari e favorire tumori. Inoltre, studi condotti in Gran Bretagna e USA indicano che l’incidenza dell’avvelenamento da nicotina è aumentato significativamente in relazione all’aumento dell’utilizzo delle e-cig.

Ma v’è di più. Ci sono prove di rischi per la salute a causa degli elementi tossici contenuti nel vapore. Mentre gli effetti a lungo termine, come ad esempio connessioni al cancro o altre malattie, non si sapranno con certezza per ancora un paio di anni, altre prove dimostrano che questi elementi tossici possono essere preoccupanti per donne incinte sia a causa dell’utilizzo sia a causa dell’esposizione al fumo passivo.

Quali rischi comporta per la salute una e-cig?

Secondo la relazione del l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), “i sistemi elettrici alla nicotina”, i rischi principali per la salute derivano dall’utilizzo degli inalatori alla nicotina e da altre sostanze tossiche, assunte sia direttamente che passivamente.

  1. La nicotina è la sostanza che crea la dipendenza. Sebbene la nicotina in se stessa non sia cancerogena, può causare tumori. La nicotina sembra infatti essere un elemento fondamentale nella biologia di malattie maligne, come anche di degenerazioni al livello neurologico. Inoltre, l’esposizione alla nicotina da parte di adolescenti e feti può avere delle conseguenze a lungo termine. Oltre all’inalazione, il rischio principale dell’esposizione alla nicotina è l’overdose, attraverso l’ingestione o attraverso il contatto con la pelle. I consumatori riempiono i contenitori delle e-cigs da soli, quindi sono loro a decidere la quantità di nicotina, non i produttori. L’avvelenamento da nicotina può avvenire se, accidentalmente, la nicotina viene a contatto con la pelle, o viene ingerita da bambini.
  2. Sebbene le e-cigs siano meno tossiche delle sigarette, non producono solo vapore acqueo. Contengono agenti cancerogeni, come la formaldeide, che in alcune marche raggiungono una concentrazione simile a quella delle sigarette tradizionali. L’impatto delle e-cig per la salute non è stato ancora determinato.
  3. In ultima analisi, l’utilizzo delle e-cig aumenta i livelli delle particelle di nicotina nell’aria (PM). Non esistono livelli sicuri di esposizione alle PM, e i rischi per la salute si moltiplicano all’aumentare della concentrazione delle PM nell’aria.

In conclusione, le prove esistenti mostrano che le e-cig pongono delle minacce serie per gli adolescenti e per i feti, e aumentano l’esposizione dei non fumatori alla nicotina e ad un numero di elementi tossici Nonostante ciò, l’esposizione ridotta agli elementi tossici delle e-cigs, se ben regolamentate, utilizzate da adulti in sostituzione totale delle sigarette, è probabilmente meno tossico per i fumatori delle sigarette. I livelli di rischio ridotti, però, non sono ancora certi.

Posso diventare dipendente dalle e-cigs?

Le e-cigs potrebbero comportare la dipendenza da nicotina da prodotti del tabacco tra i giovani e tra i non fumatori. Potrebbero inoltre scoraggiare le persone a smettere di fumare.

Per l’OMS le sigarette elettroniche sono di aiuto o fanno male?

Prove mostrano che le e-cigs sono pericolose per i giovani, per le donne incinta e per le persone che non fanno uso di nicotina. Allo stesso tempo, le e-cigs sono meno tossiche delle sigarette per i fumatori adulti, se il prodotto è ben regolato e se i fumatori le utilizzano in sostituzione totale delle sigarette. Questo secondo punto implica che le e-cigs dovrebbero essere un mezzo efficiente per smettere, tuttavia non ci sono ancora abbastanza riscontri certi.

Per queste ragioni, l’OMS non può né scartare né accettare l’utilizzo delle e-cigs al livello globale senza prove ulteriori.

Le e-cigs possono aiutarmi a smettere?

Per adesso non ci sono prove conclusive a causa dell’incertezza intorno alla sicurezza effettiva delle e-cig come mezzo per aiutare a smettere. Per tale motivo sono necessari studi rigorosi condotti da organizzazioni di ricerca indipendenti e che non siano affiliate al settore delle tabacco o delle e-cigs.. Nei prossimi anni ci saranno prove sufficiente per formulare delle conclusioni soddisfacenti.

Ad oggi, nessuna agenzia governativa reputa le e-cigs un prodotto che aiuti a smettere, sebbene in Gran Bretagna il Medicines and Healthcare Products Regulatory Agency sta analizzando alcuni prodotti.

Prima di considerare le e-cigs come mezzo utile a smettere, i fumatori dovrebbero essere incoraggiati ad utilizzare terapie già collaudate e approvate. Tuttavia, gli esperti suggeriscono che una regolamentazine appropriata delle e-cig potrebbe avere un ruolo importante nel supportare i fumatori che non sono riusciti a smettere di fumare attraverso le terapie o che si rifiutano di utilizzare medicine collaudate.

Quali prodotti dovrei utilizzare per smettere?

Per gli adulti, l’OMS raccomanda terapie ufficiali come ad esempio le nicotine replacement therapy (NRT): una terapia che utilizza un dispositivo approvato e nella quale ci sono chiare istruzioni d’uso. Le NRT (come ad esempio le gomme o i cerotti alla nicotina) permettono l’assunzione di nicotina attraverso la pelle o la bocca, a livelli inferiori e a ritmi più lenti rispetto al fumo, che richiede l’inalazione della nicotina all’interno dei polmoni.

Sebbene la nicotina delle e-cig non pone ulteriori rischi per la salute dei fumatori adulti, le prove che questi dispositivi siano un mezzo efficiente per smettere sono limitate e quindi richiedono maggiori ricerche.

L’utilizzo delle e-cigs fa male alle altre persone?

Nessuno studio collega l’inalazione del vapore a malattie specifiche, che tuttavia contiene nicotina e PM: piccole particelle alla quali si attaccano elementi tossici. Inoltre, quando qualcuno utilizza un device in luoghi chiusi, i livelli di PM e nicotina aumentano.

L’OMS ha da tempo confermato che non esistono livelli sicuri di PM, di conseguenza i livelli di PM dovrebbero essere ridotti il più possibile.

Le e-cigs sono un mezzo per indurre i giovani a fumare?

Siccome i giovani sono una porzione crescente del mercato, gli esperti sono preoccupati che le e-cigs possano diventare uno strumento che porti alla dipendenza da nicotina e quindi indurre, i giovani a fumare.

I dati mostano che I giovani che utilizzano le e-cigs sono raddoppiati tra 2008 e il 2012.

Una delle ragioni potrebbe essere la vasta gamma di aromi disponibili (più di 8000), aromi alla frutta, caramella e bevande alcoliche. Ciò potrebbe incentivare i giovani a sperimentare le e-cig per poi diventare dipendenti dalla nicotina.

4 thoughts on “Organizzazione Mondiale della Sanità sulle E-cig. Il testo integrale del comunicato

  1. Pingback: L’OMS sulle e-cig: “Meno dannose del tabacco, ma mancano riscontri ufficiali” |

  2. Pingback: Sigarette elettroniche | Tabacco | Oms - AllNews24

  3. Il fumo è la più stupida mortale e costosa trappola che l’uomo si sia mai costruito! Inoltre ha un vantaggio inestimabile: prima o poi porta ad un infarto cardiaco che abbrevia la vita del fumatore tanto da risparmiargli di morire di cancro ai polmoni! Smettere di fumare è la più saggia ed intelligente delle decisioni che una persona possa prendere per se stessa e per gli altri, se non sai come farlo vai qui http://www.smettoadesso.it/report-gratuito.html adesso è più facile!

    Mi piace

  4. Pingback: USA, causa per le formaldeide nelle e-cig. Che però non c’è |

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...