Esteri/Opinioni/Salute

Esclusiva | Prof. Polosa (LIAF): “Lo studio USA sui danni da e-cig alle vie respiratorie? Non è credibile”

polosa

Un nuovo studio pubblicato su PLOS ONE e condotto dalla John Hopkins University (che ha già subito diverse critiche), ha analizzato gli effetti del vapore prodotto dalle sigarette elettroniche sui topi, concludendo che l’uso delle E-cig è associato ad un aumento dei problemi respiratori.

Il Prof. Riccardo Polosa, pneumologo di fama mondiale che negli ultimi anni ha dedicato tempo ed energie allo studio degli effetti sulla salute della sigaretta elettronica, ha esposto ad AgivapeNews le sue impressioni su tale ricerca: “L’esperimento in questione non è credibile. Il vapore è stato generato in condizioni irrealistiche e non c’è alcun paragone con il fumo prodotto dalle sigarette tradizionali. Inoltre – prosegue Polosa – il metabolismo dei topi è decisamente più veloce di quello umano e la nicotina viene smaltita in circa 24 ore, mentre per gli uomini tale processo richiede almeno 4 o 5 giorni. Altrettanto non credibile è la durata dell’esposizione al vapore per non parlare dell’ovvia differenza della capacità polmonare di un topo rispetto a quella di una persona. Pertanto – conclude l’accademico – tale studio non è assolutamente da prendere in considerazione.”

In effetti, vi sono alcuni fattori che rendono tale studio incoerente. Il primo è intenzionale: i topi sono stati esposti ad una quantità di vapore ipoteticamente prodotta da una persona adulta. Il topo è stato esposto (in una stanza di capienza pari a due litri)  a tirate per uno o due secondi, ogni 10 secondi, per 90 minuti, due volte al giorno. Tale pratica supera di molto i valori utilizzati da altri studi: ci sono dalle 80 alle 200 tirate in più al giorno.

Inoltre i topi, che pesavano 40g l’uno, sono stati sottoposti all’inalazione della stessa quantità di vapore che aspirerebbe una persona adulta (di circa 70kg – 80kg di peso), in totale assenza di adeguamenti dovuti alle ovvie differenze che intercorrono fra i ratti e gli umani.

Rimane veramente incomprensibile come si possa definire “appropriata” la relazione fra i topi e l’uomo. È come se si riempisse una stanza di vapore, e poi si lasciasse un persona all’interno per diverse ore.

Tale abuso è, al contrario, una ottima indicazione della bassa nocività della nicotina, in quanto, nonostante l’inadeguatezza del metodo dry hits (quando viene ispirato liquido bruciato), nei topi sono stati riscontrati bassi livelli di tossicità, e di conseguenza del vapore.

Il protocollo ha previsto l’adozione di un dispositivo che a rotazione utilizzava 6 cartomizzatori, ognuno acceso per un minuto, per un totale di 180 volte al giorno con sostituzione settimanale. Tuttavia la durata di ogni cartomizzatore varia considerevolmente, perciò si è proceduto al rimpiazzo ogni qual volta si è riscontrata una diminuzione di produzione. In ogni caso il segnale che una ricarica sta cominiciando ad esaurirsi non è rappresentato necessariamente da una diminuzione di liquido, ma anche da un affievolirsi dell’intensità aromatica e nella diminuzione del vapore nel palato.

L’esito finale è che oltre ad esporre i topi alla stessa quantità di vapore utilizzato per le persone, li hanno esposti a dosi significative di prodotti termici degradati contenuti nei cartomizzatori vuoti. Nonostante ciò, molti dei topi sono sopravvissuti con infezioni alle vie respiratorie. Non è una sorpresa che i poveri topi non si sentissero troppo bene dopo aver subito tali abusi.

2 thoughts on “Esclusiva | Prof. Polosa (LIAF): “Lo studio USA sui danni da e-cig alle vie respiratorie? Non è credibile”

  1. Pingback: Studio su e-cig e infezioni alle vie respiratorie: fioccano le critiche |

  2. Pingback: Camera, guerra sulle sigarette elettroniche. Ma il problema è l’educazione |

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...