Salute

E-cig, studio Svizzera-USA: Danno meno dipendenza di gomme e sigarette

Ogni giorno uno studio sulla sigaretta elettronica. L’ultimo in ordine di tempo reso pubblico arriva dalla Svizzera, realizzato da un gruppo di esperti su tabacco e nicotina guidati dal dottor Jean-Francois Etter (il cui libro E-cigarettes è considerato un classico nel campo delle e-cig) dell’Institute of Global Health, facoltà di Medicina dell’Università di Ginevra, e dal dottor Thomas Eissenberg del Center for the Study of Tobacco Products, Dipartimento di Psicologia della Virginia Commonwealth University, di Richmond (VA), che siede anche Tobacco Products Scientific Advisory Committee della FDA americana.

Lo studio, pubblicato su Drug and Alcohol Dependence, è basato su una serie di sondaggi fatti su svapatori (sia di e-cig con nicotina che senza), ex fumatori che oggi svapano, e ex fumatori che oggi usano gomme da masticare con nicotina (ma non sigarette elettroniche), ed è stato mirato a vaoutare la dipendenza da nicotina basandosi su una scala scientificamente riconosciuta, il Fagerstrom test. Una comparazione separata ha invece visto coinvolti dual-users — fumatori che svapano — e fumatori che non svapano.

 

I risultati hanno rilevato che alcuni utilizzatori di sigarette elettroniche mostrano una dipendenza dalle e-cig con liquidi contenenti nicotina, dipendenza però a un livello assai più basso di quella provocata dalle sigarette tradizionali e persino delle gomme alla nicotina, di per sé già scarsamente capaci di dare dipendenza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...