Policy

MEF, il sottosegretario Zanetti: sulle ecig AAMS si atterrà alla legge e sarà trasparente

Tassazione dei liquidi da inalazione delle mani dell’Agenzia delle dogane. Mentre, infatti, la misura dell’imposta è prevista dalla legge, l’equivalenza tra sigarette e liquido contenuta nelle e-cig è rimessa all’Agenzia.

Quest’ultima, però, non agirà con discrezionalità dovendo attenersi a quanto previsto nel dlgs di riforma delle accise sui tabacchi. Nonostante questo, però, la partecipazione del governo non può essere esclusa a priori.

A chiarirlo, nel corso del question time che si è svolto, ieri, in commissione fi nanze alla camera, il sottosegretario all’economia Enrico Zanetti, rispondendo al quesito inoltrato da Filippo Busin (Ln).

Busin ha rilevato come l’interrogazione nasca dalle preoccupazioni espresse dai soggetti operanti nel settore dei liquidi da inalazione utilizzati per il funzionamento delle cosiddette «sigarette elettroniche», in relazione al meccanismo di equivalenza tra tali prodotti e le sigarette introdotto, a fini tributari, dal decreto legislativo in materia di tassazione dei tabacchi lavorati e loro succedanei recentemente approvato in via definitiva. In tale contesto ritiene necessario che l’Amministrazione finanziaria, nell’ambito del procedimento per la determinazione di tale equivalenza, ascolti gli operatori del settore, anche in considerazione del fatto che si tratta di una previsione innovativa senza precedenti nella disciplina previgente, sottolineando altresì l’opportunità che al medesimo procedimento partecipino anche il Governo, nonché alcuni rappresentanti delle stesse Commissioni parlamentari competenti in materia. Considera infatti fondamentale evitare decisioni sbagliate in materia, che risulterebbero nocive non solo per i produttori nazionali, ma per la stessa economia del Paese.

In particolare Zanetti ha evidenziato come, «essendo la procedura di calcolo prevista dal dlgs di riforma delle accise sui tabacchi, questa non potrà che essere strettamente in linea con le condizioni stabilite nel decreto in base alle quali, i liquidi delle e-cig sono assoggettati a imposta di consumo in misura pari al 50% dell’accisa gravante sull’equivalente quantitativo di sigarette».

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...