Rassegna/Salute

Sole24Ore.com | Sigarette elettroniche: ancora molte le domande senza risposta

https://i1.wp.com/www.blogdiattualita.it/wp-content/uploads/2014/06/blogdiattualita_af1ef4a85b7860ddb5b57872a0dfdad5.jpg

Sulle sigarette elettroniche c’è ancora molto da imparare: poco, infatti, attualmente si conosce circa gli effetti sulla salute che possono essere provocati, nel breve e nel lungo termine, dal loro utilizzo, così come ancora poco si sa circa la loro efficacia nell’aiutare a chiudere con il vizio del fumo. A sostenere che, allo stato dei fatti, ancora non si possano tirare conclusioni sulle sigarette elettroniche perché mancano i dati è un gruppo di ricercatori della Virginia Commonwealth University di Richmond guidati da Alison Breland che, in un articolo pubblicato sul Journal of Addiction Medicine, la rivista ufficiale dell’American Society of Addiction Medicine, scrive: “Molto poco attualmente si sa circa gli effetti provocati sulla salute nel breve e nel lungo termine dall’utilizzo delle ‘e-cig’, soprattutto in considerazione della drammatica variabilità dei dispositivi in commercio, dei liquidi in essi contenuti e del comportamento degli utenti”.

A differenza delle sigarette tradizionali, in cui l’utilizzo passa attraverso lacombustione, le sigarette elettroniche (chiamate e-cigs dall’inglese “electronic cigarettes”) si basano su un sistema che riscalda il liquido contenuto al loro interno, trasformando la soluzione invapore (da cui l’ormai diffuso termine “svapare”). Poiché le sigarette elettroniche non funzionano per combustione, gli studiosi spiegano che, da una parte, è certamente vero che nel loro vapore risultino assenti molte delle tossine presenti invece nel fumo di tabacco; dall’altra parte, però, sussistono comunque molte preoccupazioni riguardo alcontenuto molto variabile di nicotina presente nei liquidi delle e-cigs, che va da livelli assenti o minimi a quantità potenzialmente tossiche.

Studi precedentemente condotti sugli effetti delle sigarette elettroniche sulla salute umana hanno dato risultati discordanti: se, secondo alcuni, le e-cigs sortirebbero sui polmoni già nelbreve termine i medesimi effetti provocati dalle sigarette tradizionali, altri studi hanno invece messo in evidenza che dal loro impiego non deriva, almeno per quanto riguarda il breve termine, alcun effetto sulla salute. Sugli effetti a lungo termine la situazione è ancora meno chiara, date lepochissime evidenze a disposizione. “Tutti i soggetti coinvolti, indipendentemente dalle loro opinioni sulle e-cigs, devono riconoscere che c’è ancora molto da imparare su questo prodotto in rapida evoluzione – concludono gli autori dello studio -. In assenza di dati le generalizzazioni sono pura speculazione, non scienza”.

Fonte: Miriam Cesta – Sole24Ore.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...