Rassegna/Salute

Corriere della Sera | E-cig, botta e risposta Polosa – Harari

https://i0.wp.com/cdn.download.repubblica.it/content/nazionale/img/2014/08/03/192515840-9e3e3533-daa9-4f26-a76d-828ee74ac954.jpg

Il boomerang delle sigarette elettroniche (Dott. Sergio Harari)

Le sigarette elettroniche, tanto di moda in questi anni, potrebbero essere molto meno innocue di quanto non si creda e forse non servono neanche a smettere di fumare. È un documento ufficiale di tutte le società internazionali di pneumologia a affermarlo, infatti le sigarette elettroniche contengono meno tabacco e agenti cancerogeni di quelle tradizionali ma i rischi reali per la salute indotti dal loro consumo sono a tutt’oggi sconosciuti. Così come sussistono molti dubbi sulla loro reale efficacia nell’aiutare a smettere di fumare. La diffusione del fumo elettronico potrebbe inoltre avere un effetto negativo sull’iniziazione dei giovani al fumo tradizionale. L’eventuale effetto positivo delle sigarette elettroniche potrebbe essere quindi ampiamente controbilanciato da un maggior rischio per la popolazione presa nel suo complesso. Per questo le società di pneumologia – tra i firmatari anche l’italiano Francesco Blasi in rappresentanza della Società europea – raccomandano che la diffusione del fumo elettronico venga vietata o limitata e, qualora concessa, regolata con le stesse norme utilizzate per la commercializzazione delle sigarette tradizionali. Si tratta di un documento molto importante, soprattutto se si considera che le grandi multinazionali del tabacco stanno spostando il loro mercato proprio in questa direzione, prova ne sia la maxi fusione che sta per chiudersi tra le aziende produttrici di Camel e di Kent, con quest’ultima che detiene una fetta significativa del mercato delle e-cig.

Interventi & Repliche: La risposta del prof. Polosa

Il collega e amico Sergio Harari, nel rifarsi sul Corriere del 18 luglio a un documento della Società di medicina respiratoria, presenta affermazioni scientificamente infondate. Innanzitutto è evidente la mancata comprensione del concetto di «riduzione del danno da tabacco». La sigaretta elettronica è stata sempre promossa come prodotto sostitutivo del fumo. Dati raccolti negli ultimi 5 anni dimostrano come il vapore delle e-cig sia fino a 2.000 volte meno tossico rispetto al fumo di tabacco, ed è scandaloso che società scientifiche blasonate facciano finta di dimenticarsene. È irresponsabile paventare rischi non provati scientificamente e privare i fumatori di un prodotto che riduce i rischi dei danni da fumo. E si sorvola sui dati positivi di numerosi studi clinici e indagini demoscopiche, come ad esempio quella di Action on smoking and health: circa 700.000 utilizzatori di e-cig diventati ex-fumatori, e senza alcuna prova di fidelizzazione nei non fumatori. Non considerando quali possono essere le conseguenze di negare ai fumatori «pentiti» l’accesso – anche attraverso una tassazione eccessiva – a un prodotto con enormi potenzialità in termini di riduzione del danno fumo-correlato, le raccomandazioni del documento sono irresponsabili. Negare opzioni meno nocive può solo portare un aumento di malattie e morti. Milioni di fumatori in Europa e nel mondo stanno scoprendo qualcosa che funziona, che dà loro risultati immediati in termini di autostima e di significativo miglioramento della salute. Il vapagismo è una valida porta di uscita dal tabagismo. Negarlo, e in questo modo, fa male alle persone e alla credibilità della comunità scientifica.

Riccardo Polosa

Ordinario di Medicina Interna, Direttore Clinica Medica Policlinico Universitario di Catania e consulente scientifico Lega Italiana Anti Fumo

Il professor Polosa è libero di avere le proprie opinioni ma, evidentemente, tutta la comunità scientifica internazionale la pensa diversamente. Sergio Harari

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...